venerdì 11 novembre 2011

In attesa di asilo



A Bologna, dentro l'ex caserma Prati di Caprara, si trova il più grande centro di accoglienza profughi dell'Emilia Romagna.

Dai primi di maggio ci abitano 124 persone. E' la parte più rilevante della quota dei migranti provenienti dalla Libia che il Governo ha assegnato alla provincia di Bologna. Hanno fatto tutti richiesta di asilo, attendono ancora una risposta e intanto ogni giorno costano €40 a testa. Paga la Protezione Civile. Li abbiamo incontrati.

1 commento:

Pier ha detto...

Davvero un bel reportage, complimenti! Segnalo, a proposito di richiedenti asilo, la situazione intollerabile a cui sono sottoposti gli omosessuali in fuga dalle persecuzioni: Quant'è difficile l'asilo per i gay!