sabato 29 novembre 2008

Il terrorismo attacca E Vespa si dà al nudo

Copio e incollo (da Corriere.it) con grande sconforto...

Seratona su Raiuno. Una di quelle da incorniciare, da conservare nelle teche, da presentare nei concorsi internazionali. Questa è tv! Questo è servizio pubblico! Ci sia concesso, per una volta, fare i complimenti a Raiuno, e poi su su fino alla Dirigenza Uscente e a quella Entrante. Il programma, «Porta a porta», condotto dal bravissimo Bruno Vespa, in un mondo squassato dal terrorismo islamico, ha pensato bene di infondere un po’ di sano ottimismo agli italiani con un’offerta di rara leggerezza, non disgiunta dall’eleganza. Nelle situazioni di crisi, Vespa dà il meglio di sé, con quella sua straordinaria capacità di attorniarsi di cervelli, di menti pensanti, di scienziati dell’incanto, di cataloghi viventi di mastoplastica e botulino.
 
La sera del 27 novembre, verso le 23.30, «Porta a porta» si interroga dal più profondo del cuore su un tema che di certo aiuterà a superare le gravi difficoltà economiche che ci attanagliano: «Gli italiani sono contrari al nudo in tv?». 

Dare su qualsiasi cosa, compresi i calendari delle dive, giudizi irriconciliabili è l’unica maniera di non barare. Per questo, Vespa ha radunato in una sola volta tanti fini umanisti: Alba Parietti, Lory Del Santo, Sergio Mariotti, in arte Klaus Davi, Silvana Giacobini, Stefano Zecchi, Roberto Gervaso, Eleonora Daniele (scuola Luca Giurato), Giancarlo Magalli, Barbara Chiappini. Che piacere sentirli disquisire, dolcemente incerti se si esprimessero con le parole, con il decolleté o la coscialunga. 

A un certo punto, il Mariotti si è vantato pubblicamente di aver consigliato Fassino su qualcosa (poi dice che uno si butta a destra!). La serata si è srotolata mostrando cosa fosse proibito ieri e cosa è permesso oggi, con tanto di sondaggi freschi di giornata. Vada alla malora la storia! Ogni stagione è una prova: la natura non cambia e non si rinnova se non per infliggerci serate simili.

(di Aldo Grasso)

1 commento:

luca m. ha detto...

sempre pensato che Porta a Porta fosse un gran bel programma...sai com'è in quelle serate di "magra" con le donne e c'hai comunque una gran voglia di...un bel programma da "mano destra" che sa persino passare senza sconforto e senza vergogna alla "mano sinistra" (dipende da quale si preferisce usare di solito)....
In malora....!